11 dicembre 2018

Oggi sono 45 anni….senza senso. Auguri a me

Annunci

Ciao Baby

Oggi sono 7 mesi che non ci sentiamo piu…l’altro ieri sarebbero stati 8 anni insieme.Di acqua sotto i ponti ne è passata ma novembre 2018 segna la chiusura di un ciclo della mia vita. Sabato se ne andrà definitivamente Baby ..ti ricordi di lei? Eravamo increduli quando in tv abbiamo visto quel documentario…poi però il destino c’e l’ha portata e lei ci ha portati a Misano…a Canazei….su e giu per il nostro paese curva dopo curva con i suoi occhioni bianchi.. Sabato la saluterò….con lei se ne va un altro pezzo di Te…un’altro pezzo di Noi.20181016_180721

Tra gramigna e diamanti

 

MI SEI ANCORA DENTRO …SEI COME LA GRAMIGNA che ho nel cuore.  E puoi provare di tutto per cercare di non farti prendere dal panico , ma quando ti svegli in piena notte perché nei miei sogni sei apparsa TE, non puoi farci nulla; perché la nostra mente è subdola e bastarda…ti mette davanti al dolore anche di notte, quando le tue difese sono al minimo, quando il tuo inconscio non può reagire e non puoi diffenderti.

MI SEI ANCORA DENTRO….NONOSTANTE TUTTO! Nonostante cerchi di non pensarti, di evitare tutto quello che mi può riportare a te.

MI SEI ANCORA DENTRO…. COME UN’ONDA in  un mare in tempesta  che quando arriva non c’è niente e nessuno che TI possa fermare….non puoi fare altro che lasciarmi travolgere da te perché so  che anche se mi farai nuovamente male…non posso fare a meno di quel dolore cosi forte ma allo stesso tempo cosi dolce.

MI SEI ANCORA DENTRO…..COME SE FOSSE IERI il giorno in cui non ti ho più vista ,sentita, baciata.

MI SEI ANCORA DENTRO….

 

MI SEI ANCORA DENTRO…COME UN DIAMANTE IN MEZZO AL CUORE

 

 

A spasso con la serenità

 

Quanto è bello lasciarsi andare alla vita!!! Erano mesi che non lo facevo…che non mi sentivo leggero e proprio senza un pensiero negativo per la testa.

Il mio pessimismo a volte viene sconfitto ( ieri è stato proprio bombardato peggio di Pearl Harbor) da domeniche cariche di serenità (interiore ed esteriore), come le nuvole di un acquazzone estivo , dove invece di ripararti sotto una tettoia vai incontro alla pioggia perche senti che in quel momento è la cosa giusta che vuoi fare. Succede che per strane concidenze, nella tua vita arrivino persone come F. , dove quella che doveva essere una domenica alternativa , si trasforma in qualcosa di bello, in qualcosa che minuto dopo minuto vuoi vivere appieno, assaporare e incidere dentro di te.

Avete presente la sensazione di quando vi si intorpisce una gamba e dopo qualche timido movimento sentite nuovamente il sangue fluire , scorrere , riscaldarvi l’arto stesso, e il formicolio per magia scompare? Ecco, ieri, la sensazione è stata proprio quella. Trovarsi a parlare senza aver paura di dire cio che pensi, senza ostacoli , a volte con il cuore talmente in mano che non ti vergogni a far vedere le ferite… dove un’abbraccio diventa il tutto nel niente…è questa la vita! Grazie ancora F. e sempre PROBLEMI ZERO.

Mi sto rendendo conto che lentamente sto cambiando, mi sto cirdondando di ( poche ) bellissime persone, che sembra di conoscere da sempre…dove una proposta del tipo ” che ne dici se stasera vieni da me e cena …film e coccole ?” l’accetti senza secondi fini perchè sai che quella persona in quel momento vuole condividere con te, la sua intimità; che non sono più cosi ostile con il mondo ma lo osservo e decido io quello che voglio tenere e quello che voglio lasciar andare; che a volte bisogna mettersi in gioco anche con poco…ma che quel poco può rivelarsi talmente bello che ti basta e avanza.

Alle 2 di notte viaggi a ritroso nella giornata trascorsa….è stata una bella giornata!

“Tu tanto sei bravo a non giudicare gli altri tanto sei pessimo con te stesso perchè sei un giudice severissimo con te stesso”

Forse è ora che cominci a perdonare qualcosa a me stesso e magari avrò piu …belle giornate ventose e soleggiate.

vento

 

 

Le navi affondano

Ognuno all’inizio è una nave inaffondabile.

Poi ci succedono alcune cose: persone che ci lasciano, che non ci amano, che non capiscono o che non ci capiscono o che noi non capiamo,  e ci perdiamo, sbagliamo, ci facciamo del male, gli uni con gli altri.

E lo scafo comincia a creparsi.

E quando si rompe non c’è niente da fare, la fine è inevitabile.

Però c’è un sacco di tempo tra quando le crepe cominciano a formarsi e quando andiamo a pezzi. Ed è solo in quel momento che possiamo vederci,perchè vediamo fuori di noi dalle nostre fessure e dentro gli altri attraverso le loro.

John Green

 

 

 

Legami d’anima

Legano i pensieri,
i sentimenti,
i desideri,
e il bisogno di starsi vicini.
Legano la fiducia,
la stima,
il rispetto
e le amorevolezze… nei confronti dell’altro.
Legano le attenzioni.
La gioia di rendersi felici.
Legano i gesti d’amore
e il tempo che ci si dedica.
Lega la necessità di dare, senza solo ricevere.
Quella consapevolezza che nulla sarà come prima se manca chi amiamo
e che la persona giusta, per noi, sarà quella che avremmo fatto “avvicinare” di più, malgrado tutte le paure.
Lega il fatto che ci si somiglia… restando diversi.
Lega la libertà che ci si lascia nonostante la gelosia che proviamo al pensiero che qualcuno possa portarci via ciò che abbiamo di più caro.
Lega la spudoratezza di chi si vuole senza vergogna, tabù o falsi moralismi.
Legano il desiderio di restare
il bisogno di non andarsene.
E lega la certezza di esserci…
sempre.
Legano le anime.